Shampoo per camaleonte: oroscopo

Decidere quale shampoo per camaleonte usare molto spesso è una questione di segno zodiacale

Shampoo per camaleonte! Tutti ne parlano, ma pochi si chiedono quanto gli astri e le costellazioni influenzino davvero il gradimento dei nostri amati rettili nei confronti dei detergenti che scegliamo per loro.

Se sei qui vuol dire che il tuo camaleonte deve fare lo shampoo, ma in passato si è ribellato a delle scelte che hai fatto, e vuoi dunque sapere se il suo segno zodiacale o l’ascendente possano determinarne le preferenze.

La risposta è: assolutamente sì! Andiamo a vedere quindi che scelte fare.

Shampoo per Camaleonte: segni di fuoco

shampoo per camaleonte fuoco
Attenti a non bruciarvi!

ariete

I camaleonti nati sotto il segno dell’ariete sono impulsivi e capricciosi, stimolateli con uno shampoo dalle note insolite, esotiche. Papaya, mangostano, maracuja e tanto altro ancora. Lo terrete impegnato mentre cerca di identificare il profumo, permettendovi di svolgere al meglio il vostro compito.

leone

I camaleonti nati sotto il segno del leone tendono ad essere un po’ aggressivi. Provate a calmarli con delle raffinate essenze orientali: incenso, sandalo, ylang ylang. Lo shampoo diventerà quasi un momento di meditazione collettiva.

sagittario

Il sagittario è mezzo uomo e mezzo cavallo. Allo stesso modo, il vostro camaleonte desidera uno shampoo che contenga due profumi apparentemente molto contrastanti, ma che insieme formano qualcosa di unico e irresistibile. Qualche esempio:
– Formaggio e pere
– Lime e menta
– Burro e salvia
– Fragole e sangue
– Banana e lampone

Shampoo per camaleonte: segni di terra

shampoo per camaleonte terra
Ricordiamoci di tenere i piedi per terra

toro

I camaleonti del toro, come il grosso bovino, tendono ad arrabbiarsi per questioni veniali. Suggeriamo di usare uno shampoo che li possa tranquillizzare il più possibile: camomilla o valeriana per esempio. Il momento migliore per farglielo è prima di metterli a letto, o comunque in qualsiasi posto essi dormano di solito.

vergine

I camaleonti nati sotto il segno della vergine esigono uno shampoo con delle note molto precise e ordinate. Rifuggite quindi miscugli dei quali si fa fatica a tracciare l’origine (ad esempio “frutti tropicali”), per scegliere essenze classiche e raffinate: mughetto, muschio, ambra e così via. massaggiate bene il vostro camaleonte e ricordategli che ne I Cavalieri dello Zodiaco, il cavaliere di Virgo era nettamente il più forte tra quelli d’oro.

capricorno

Parliamoci chiaro, il capricorno è fondamentalmente una copia un po’ riuscita male dell’Ariete, cosa della quale soffre terribilmente, cercando il più possibile di differenziarsi. Per il vostro camaleonte fate quindi scelte diametralmente diverse rispetto a quelle che fareste per un esemplare del primo segno dello zodiaco: scegliete essenze tipicamente italiane: limone di Sorrento, mela della Val di Non o porchetta di Ariccia.

Shampoo per camaleonte: segni d’aria

shampoo per camaleonte aria
Oh cielo! Che shampoo scegliere?

gemelli

Anche i gemelli, così come il sagittario, vivono una natura duale. A differenza di quest’ultimo però, la loro natura è molto simile. Certo, sappiamo tutti che esistono i gemelli eterozigoti, e che possono anche uscire di sesso diverso, ma sono pur sempre due fratelli e non un essere umano e un cavallo.
Scegliamo quindi due essenze che siano imparentate tra di loro, ad esempio arancia & mandarino, mora & mirtillo o Alice & Ellen Kessler.

bilancia

La bilancia è uno strumento con il quale si pesano degli oggetti. I camaleonti nati sotto questo segno prediligono essenze di prodotti che vengono solitamente pesati sulla bilancia. Ci possiamo quindi sbizzarrire con qualsiasi cosa troviate in un mercato, anche se consiglio frutta e verdura poiché, anche se contengono molti Omega 3, gli shampoo per camaleonte al pesce possono lasciare un odore sgradevole per casa.

acquario

Per i nati sotto il segno dell’acquario scegliete ovviamente essenze marine. Non avete bisogno di chiedervi quali, perché tanto il profumo “marino” esiste da sempre, e chissà cosa ci mettono dentro. Lo avete trovato nei detergenti per la casa, nei deodoranti industriali e perché no, nelle candele. Scegliete dunque uno shampoo per camaleonte con essenza marina, e farete contento il vostro cangiante amico.

Shampoo per camaleonte: segni d’acqua

shampoo per camaleonte acqua
Attenti a non fare un buco nell’acqua

cancro

Il cancro ha un bruttissimo nome, ma è fondamentalmente un granchio. per il vostro camaleonte scegliete quindi abbinamenti che possano risaltare bene con le carni dolci e tenere del granchio: pomodoro, sedano e peperoncino sono solo un esempio. Attenzione assoluta a non usare spezie orientali, perché quello che vi spacciano per polpa di granchio negli all you can eat asiatici è volgare surimi.

scorpione

Quante volte avete sentito una ragazza dire “mamma mia, quelli dello scorpione sono i peggio di tutti”? Ovviamente non le avete detto nulla di sensato (ad esempio “l’astrologia non esiste”) poiché speravate di ottenere le sue grazie, ma in cuor vostro lo avete pensato. Spero siate riusciti ad andare a segno.
Tornando al camaleonte, scegliete quello che vi pare, tanto sarà sempre scontento. I camaleonti dello scorpione sono i peggio di tutti.

pesci

Eccoci infine giunti all’ultimo dei segni trattati oggi. Cosa aggiungere che non sia stato già detto? Vogliamo davvero metterci a fare del basso umorismo dicendo che con i pesci lo shampoo perfetto è quello al sapore di olio, aglio e prezzemolo?
La risposta, per quanto mi riguarda, è: assolutamente sì.

E per quanto riguarda l’ascendente?

Niente da fare. Già non esistono i segni, figuriamoci gli ascendenti. Mi viene in mente che a Roma quando ti chiamavano a giocare in strada spesso rispondevi “sto a scende”. Ecco, quello è un “a scendente”.

Voglio saperne di più

Ma allora resta su questo blog e vai subito a leggere il primo articolo che ho scritto, un po’ il principe di tutti gli altri. O in alternativa uno qualsiasi dei restanti, ad esempio questo qui.

Chiudiamo con un video a caso sui camaleonti

Shampoo per Camaleonte: Il Meglio

Andiamo alla scoperta del meglio che si può trovare sulla rete (al di fuori di questo blog) in tema “shampoo per camaleonte”

Non c’è alcun dubbio che questo blog rappresenti lo stato dell’arte per chi sia interessato allo shampoo per camaleonte. Se qualcuno dovesse avere dei dubbi, può andare a vedere quando abbiamo consigliato i migliori shampoo per camaleonte in commercio, o quando siamo andati a fare chiarezza e dare rassicurazioni in tema di rapporto tra camaleonte e Coronavirus.
Tuttavia, credo anche grazie al mio entusiasmo, sulla rete si sono moltiplicate le pagine che offrono informazioni e contributi in tema di shampoo per camaleonte. Oggi andiamo dunque a vedere il meglio che si trova quando si fa una ricerca su questo tema.

Shampoo per camaleonte?
Un semplice camaleonte

Semplicità = efficacia?

Una delle prime immagini che troviamo andando a cercare “shampoo per camaleonte” è questa semplice immagine che ritrae un camaleonte appoggiato allo stecco di una pianta, lo sguardo perso nell’immensità degli spazi siderali.

Non si può negare che sia un’immagine che convoglia appieno tutto quello che ci aspettiamo da un camaleonte, ma cosa ne è dello shampoo? Come facciamo a capire se questo simpatico esserino ha mai fatto uno shampoo nella propria vita? A meno che non sia questo il senso del tutto: rimuovere lo shampoo per esaltarne la vitale importanza.

Giudizio: filosofica

nella botte piccola c’è il vino buono?

Questa minuscola immagine ci regala un arlecchinesco camaleonte, accanto al quale sembra siano state apposte delle linee. Forse capelli che cadono?

Se così fosse sarebbe il segno che si è sbagliato tutto, a partire dallo shampoo. Abbiamo quindi a che fare con un sito che fa leva sulle paure più recondite dell’amante dei camaleonti, ossia la calvizia precoce dell’animale. Questa strategia del terrore è sicuramente deprecabile, ma da un livello prettamente inerente all’interesse generato ha forse fatto centro: lascia infatti scossi e a disagio, con il desiderio immediato di saperne di più.

Giudizio: spietata

homer simpson, is that you?

La prospettiva ci regala il faccione di un camaleonte in primo piano, quasi fosse un advice animal senza il testo in alto e in basso che ci farà ridere o riflettere (o magari ambo le cose).

Su di essa sono apposti dei capelli, otto per la precisione. Troppo pochi per un camaleonte? Bisogna capire quali avete visto in vita vostra. In ogni caso, anche se pochi, questo esserino avrà sicuramente bisogno di un ottimo shampoo per camaleonte, e possiamo sperare che nel sito da cui proviene se ne parli in maniera approfondita. Il nostro giudizio è addolcito dal fatto che ci ricorda Homer Simpson, l’eroe di grandi e piccini.

Giudizio: cartoonesca

Camaleonte e shampoo (forse)
Ma quello è shampoo?

rettili e sapone

Finalmente iniziamo a vedere accenni di un qualcosa che forse non sarà evidentemente shampoo, ma comunque sembra un sapone o un detergente, e potrebbe fungere perfettamente da shampoo o comunque contenerne percentuali interessanti.

Restano però dei dubbi. Quella in basso è una saponetta o un lavello parzialmente pieno d’acqua? Il dubbio è assolutamente giustificato, visto che escono delle bolle (segno che un sapone di qualche tipo è stato utilizzato: dubbio che siano dovute a una temperatura superiore ai 100 gradi Celsius).

Giudizio: in tema

tecnica per shampoo al camaleonte

con scienza e coscienza

Finalmente un’immagine che affronta un tema che troppo spesso trascuriamo, troppo impegnati a cercare lo shampoo per camaleonte perfetto per renderci conto che non sappiamo come applicarlo.

Questa interessante infografica ci mostra come lavare il nostro amico camaleonte, dandoci delle indicazioni molto utili. Purtroppo sono parzialmente in disaccordo con tutti i punti, e debbo necessariamente andare a contestarli.

  1. Il lavandino medio potrebbe essere troppo piccolo per un camaleonte di taglia grande, e dobbiamo anche preoccuparci di movimenti inconsulti. Scegliamo invece una bacinella grande di plastica, se proprio non abbiamo a disposizione una vasca da bagno.
  2. Giusto l’appunto sulla temperatura dell’acqua, ma trovo fuorviante che si parli di cucciolo: questo potrebbe scoraggiare le persone che stanno facendo uno shampoo a un camaleonte adulto.
  3. Fuorviante anche parlare di shampoo veterinario. Abbiamo già chiarito che gli shampoo per camaleonte sono molteplici, e se ne può ottenere uno fatto in casa utilizzando semplicemente dell’olio e limone.
  4. Preferisco un panno di spugna a uno di cotone, le cui fibre potrebbero impigliarsi nelle parti più rigide del nostro amico.

Giudizio: un buon inizio

è quasi magia

In questo video, forse ironico, un ragazzo utilizza uno shampoo per camaleonte su un indifeso esserino che riposa su un prato, che di lì a poco si trasforma magicamente in una biglia, o qualcosa del genere?

Magia? Stregoneria? Effetti speciali hollywwodiani? Non possiamo saperlo, ma di certo (se verrà provato che in questo video non c’è stata alcuna contraffazione), è stato utilizzato lo shampoo sbagliato. Non fate questo errore!

Giudizio: forse fake

Shampoo per camaleonte: il meglio nelle arti

Per ringraziarvi dell’attenzione che avete dedicato a questo lungo articolo dedicato al meglio che si trova sulla rete al di fuori di qui in tema di shampoo per camaleonte, vi consiglio un ascolto e uno svago videoludico.

Ovviamente (ma c’è bisogno di dirlo?) in tema camaleonte.

Culture Club – Karma Chameleon

Questa canzone dei Culture Club fu un grandissimo successo nel 1983. Portò la band di Boy George in vetta alle classifiche americane e la consolidò come uno dei complessi più influenti nella prima era del variopinto synth-pop anni ’80.

Il brano non raggiunse però il primo posto nelle classifiche italiane, forse a causa della totale assenza nel video di shampoo per camaleonte (mente invece non è stato lesinato lo shampoo per il resto della band).

Kid Chameleon

Questa fantastica killer application per il Sega Mega Drive uscì nel 1992. Il protagonista deve addentrarsi in un mondo virtuale per sconfiggere una macchina malvagia che sta rapendo i giocatori, e per farlo, proprio come un camaleonte, dovrà utilizzare i poteri speciali che gli consentiranno di cambiare aspetto e poteri. Un must assoluto!

Per oggi è tutto! Probabilmente a mai più, perché comunque questa cosa è finita, grazie al cielo!

Camaleonte e Coronavirus: lo Shampoo per camaleonte aiuta a prevenire

Lo shampoo per camaleonte deve avere un PH medio, né troppo acido né troppo basico. Insaponate con cura la pelle, facendo attenzione a non ignorare alcuna parte.

Bentornato sul mio blog! In questo articolo scoprirai come lo shampoo per camaleonte sia un passaggio necessario per aiutare a prevenire il Coronavirus. Se sei qui probabilmente possiedi un camaleonte e hai il timore che possa essere un vettore dell’infezione. Scopriamo assieme la verità!

L’emergenza Coronavirus sta mettendo in ginocchio il mondo intero. Il virus si è diffuso inizialmente nella regione di Wuhan, in Cina, per poi raggiungere l’Australia, l’Europa e infine le Americhe. È molto importante che tutti quanti facciano la propria parte per cercare di arginare i danni. Se siete in dubbio, consultate le FAQ del Ministero della Salute.

Un camaleonte afro ha bisogno di un buono shampoo
Solo un ottimo shampoo gli permette di mantenere questo look

Camaleonti e salute

Sembra ormai assodato che gli animali non siano un vettore di infezione per il Covid-19. Questa è una notizia molto importante da diffondere, per evitare che si moltiplichino gli abbandoni ingiustificati (anche se di questi tempi un cane è la scusa migliore per fare quattro passi fuori casa).

La domanda che ti sei fatto però è di certo la seguente: tutti parlano solo di cani e gatti, ma il camaleonte? È possibile che il tuo camaleonte ti contagi? Cosa posso fare per unire il mio amore per il camaleonte con il mio desiderio di prevenire il Coronavirus?

La risposta è: assolutamente no! Questo ovviamente se non te lo mangi, visto che sembra assodato che questo annoso problema sia nato dalla discutibile abitudine di cibarsi di pipistrelli e simili animali più adatti a storie dell’orrore.
Ma se sei su questo blog, sei sicuramente un amico dei camaleonti, quindi il problema non si pone proprio.

Attenzione però!

Resta però un problema: chi ci dice che il virus non si depositi sull’epidermide del camaleonte e poi non ti contagi quando lo raccogli per riempirlo di baci?

La domanda purtroppo è molto sensata, ma la risposta è a portata di mano, proprio quelle mani che siamo invitati a lavarci spesso!

Per uccidere eventuali virus che si annidano sul vostro compagno cangiante, dovete assicurarvi che sia ben pulito. Prendete il vostro shampoo per camaleonte preferito, rimboccatevi le maniche e dedicate un quarto d’ora a lavare accuratamente il vostro amico.

L’acqua deve essere tiepida o calda, mai fredda (i camaleonti amano i climi caldi e tropicali). Lo shampoo per camaleonte deve avere un PH medio, né troppo acido né troppo basico. Insaponate con cura la pelle, facendo attenzione a non ignorare alcuna parte. Risciacquate e ripetete l’operazione (non si è mai troppo sicuri).

Se utilizzate amuchina o altri prodotti a base alcoolica, fate molta attenzione agli occhi.

Camaleonte e Coronavirus. Parola chiave: Prevenzione!

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: tutti quanti dobbiamo fare la nostra parte affinché questa crisi passi alla svelta. Gli scienziati stanno lavorando alacremente alla soluzione, e noi dobbiamo restare in casa. I piccoli gesti di ogni giorno possono fare la differenza: non vogliamo certo che un nuovo focolaio si venga a creare perché abbiamo voluto risparmiare qualche goccia di shampoo per camaleonte!

Se è la questione etica che ti preoccupa, leggi questo mio articolo dove spiego che il camaleonte ama lo shampoo, e qualsiasi voce che sostiene che non debba essere fatto va considerata una fake news pericolosa.

Ai camaleonti piace lo shampoo?

Incredibile ma vero! C’è ancora chi sostiene che ai camaleonti lo shampoo non piacerebbe. Cosa c’è sotto?

Tutti quanti abbiamo un amico che prima o poi, dopo un bicchiere di troppo, si è fatto scappare qualcosa di incauto. “Diciamola tutta! Ai camaleonti non piace fare lo shampoo! Stiamo soltando sprecando tempo e soldi in nome del Dio Consumo!”

Naturalmente queste frasi si commentano da sole, ma è comunque il caso di approfondire la questione. Questo vi consentirà di rispondere in maniera efficace a chiunque oserà mettere in discussione la necessità di fare in maniera frequente un bello shampoo schiumoso e profumato al proprio camaleonte.

Ai camaleonti piace lo shampoo
Se iniziamo a dubitare di questo, il futuro sarà grigio

Analizziamo bene la questione.

Anzitutto facciamoci una domanda: cosa è la volontà? Leggiamo anzitutto una definizione.

Dobbiamo quindi curarci se un camaleonte non vuole davvero fare qualcosa? Noi siamo i padroni dei nostri amici rettili, e abbiamo la responsabilità di prenderci cura di loro al meglio delle nostre possibilità. Questo comprende ovviamente fare loro uno shampoo in maniera periodica, scegliendo i prodotti che possano meglio rispettare la loro identità.

In questo video il camaleonte cambia colore con una velocità strabiliante. I maligni diranno che il video è stato editato, ma in realtà è il risultato di una toeletta perfetta, e l’igiene comincia dallo shampoo. D’altronde è inutile negarlo: ai camaleonti piace lo shampoo!

Lo shampoo che il camaleonte preferisce è quello alla fragola, come affrontato in questo articolo.

Ovviamente non possiamo certo fermarci qui in questa analisi, dobbiamo continuare e interrogarci fino in fondo sulla questione. Cosa dovremmo fare a quell’amico che dice che al camaleonte non piace lo shampoo? Ucciderlo? No di certo! Torturarlo? Ma no, signori, niente affatto. Condividiamo questo articolo e convinciamolo con il migliore dei modi: la forza della ragione!

Ci vediamo al prossimo articolo che tratterà una questione ancora più sconvolgente. Ciao a tutti i camaleontini!

Il futuro dello shampoo per camaleonte

“Due cose mi lasciano in dubbio: il destino dell’universo e il futuro dello shampoo per camaleonte, e ho più certezze sulla prima”

Albert Einstein

Finora abbiamo parlato ampiamente della necessità di scegliere accuratamente lo shampoo per il proprio camaleonte, senza preoccuparci di come sta evolvendo il loro habitat naturale, e di come quindi dovrà cambiare il nostro modo di rapportarci alla scelta dei prodotti per l’igiene.

Qual è il futuro dello shampoo per camaleonte?

Il futuro dello shampoo per camaleonte
Se cambia l’habitat del camaleonte, come cambia la sua necessità di fare lo shampoo?

Il clima sta cambiando. Ce lo ha fatto capire in tutti i modi Greta Thunberg, ed è il caso che tutti noi andiamo a leggere qualcosa in proposito.

In passato ci siamo fatti le domande fondamentali, ad esempio quali sono i migliori shampoo per camaleonte in circolazione?

La domanda che nessuno vuole farsi

Dovremmo però farci un’altra domanda: se il cambiamento climatico continua in maniera così feroce, ci saranno ancora camaleonti in futuro ai quali fare lo shampoo?

Questo video è da guardare con attenzione, senza fare caso al titolo. I cambiamenti climatici saranno il nostro maggior problema nel futuro, al netto del fatto che adesso siamo chiusi in casa per la quarantena.

Dobbiamo tutti fare la nostra parte affinché il futuro dei nostri piccoli amici a quattro zampe sia garantito. Ricordate: niente futuro = niente camaleonti = niente shampoo per camaleonte.

Ricordiamoci quindi di riciclare la plastica nella maniera adeguata. Ci potrebbe essere però un conflitto di interesse: se compro infatti uno shampoo per camaleonte industriale contribuisco ad aumentare l’utilizzo della plastica, danneggiando il nostro pianeta così prezioso. Ti ricordo che in questo stesso blog abbiamo già affrontato il tema di come fare uno shampoo fai da te per il tuo camaleonte.

Ne ha parlato spesso Luigi Strazzullo nel corso dei suoi seminari e master: occorre sviluppare un consumo etico, che ci consenta di raggiungere un’autosufficienza virtuosa. Non mi stancherò mai di ripeterlo: qui non è in ballo solo il futuro dello shampoo per il tuo camaleonte, ma quello dei camaleonti di tutti i continenti: Europa, Asia, Africa, Americhe e Oceania.

Uno shampoo per camaleonte naturale

Shampoo per camaleonte fai da te

Che fare se vuoi fare uno shampoo al tuo camaleonte ma non puoi uscire a comprarne uno?

Eccoci a un nuovo articolo di questo blog dedicato al migliore shampoo per camaleonte. Oggi scopriremo cosa fare quando i negozi sono chiusi per la quarantena (o semplicemente per i fatti loro), ma hai la necessità di fare un immediato shampoo al tuo camaleonte. Spoiler: realizzare un ottimo shampoo per camaleonte naturale!

In un articolo precedente abbiamo visto quali sono i migliori shampoo per camaleonte in circolazione , ma si tratta di prodotti commerciali. Anche se rappresentano la scelta migliore, e sarebbe meglio averli sempre in casa, capiterà prima o poi di voler fare uno shampoo al proprio camaleonte, ma di non avere in casa neanche un pezzo di sapone. Accidenti! Che si fa?

Olio e limone? Possibile?

Un rimedio naturale alla mancanza in casa di shampoo per camaleonte
Chi l’avrebbe mai detto che basta così poco per fare uno shampoo per camaleonte?

Olio, limone e camaleonte. È forse una ricetta gourmet per la quarantena? Assolutamente no! Rappresenta invece una soluzione semplice e naturale per provvedere all’igiene del vostro rettile preferito. In questo articolo scopriremo come realizzare un semplice shampoo per camaleonte naturale che farà la gioia del vostro camaleonte.

Olio, un ingrediente fondamentale in ogni shampoo fai da te
Il vostro camaleonte merita l’olio migliore

Partiamo dall’olio, il re della cucina italiana. Frutto della spremitura dei nostri ulivi, le cui foglie abbelliscono lo stemma nazionale. L’olio contiene grassi vegetali essenziali, e aiuta a combattere i radicali liberi. Scegliere un buon olio d’oliva è essenziale per rendere i nostri manicaretti buonissimi, ma chi avrebbe mai detto che ci avrebbe aiutato un giorno a realizzare uno shampoo per camaleonte d’emergenza?

Ricorda che ho già scritto un articolo sui migliori shampoo per camaleonte in Italia. Vallo a leggere!

Il limone! Conosciamo bene questo agrume che fa belli e profumati i frutteti del sud Italia, ma siamo sicuri di sapere come utilizzarlo al meglio per l’igiene del nostro camaleonte? Il limone deve essere di ottima qualità, altrimenti rischia di intaccare il PH naturale della pelle del nostro amico rettile, ed è qualcosa che noi non vogliamo assolutamente. Scegliete quindi un buon limone di Sorrento o di Amalfi, o ancora un agrume siciliano per ottenere il migliore risultato.

Per realizzare una perfetta vinaigrette possiamo seguire i consigli dello chef Beppe. Non servirà niente altro per realizzare un semplice ed economico shampoo.

Applicatelo sulla cute del vostro amico, strofinando con gentilezza. Fate attenzione a non fare andare la vinaigrette negli occhi del camaleonte (sono molto grandi, quindi è facile). Sarete stupiti del risultato!

Shampoo per camaleonte: i migliori in Italia

Shampoo per camaleonte

Un approfondimento sui migliori shampoo per camaleonte in circolazione in Italia

Ciao! Se sei qui stai sicuramente cercando di capire quale shampoo per camaleonte sia il migliore. Di sicuro possiedi un camaleonte e sei preoccupato di andare a danneggiare la sua pelle, così delicata. Non guardare oltre! In questo articolo approfondiremo la fisiologia del camaleonte e andremo a scoprire quale shampoo tra quelli in circolazione sia il più adatto a lui!

Un camaleonte in natura poggiato su una mano
I nostri amici camaleonti meritano il meglio

Dobbiamo anzitutto avere ben chiaro di cosa si parla quando si nomina il camaleonte: tutti conosciamo la sua incredibile capacità di cambiare colore per mimetizzarsi con l’ambiente circostante, ma quanti sappiamo che i loro occhi possano ruotare autonomamente? Quanti di noi sanno che i camaleonti preferiscono i climi caldi e afosi (chissà quanto avrebbero voglia di un bello shampoo quelli selvatici!)

Se non l’avete già letto, vi invito a consultare questo bellissimo articolo del National Geographics (in inglese) che, pur non approfondendo il tema di quale shampoo sia più adeguato per un camaleonte, spiega bene come il cambio dei colori non serva solamente per la mimetizzazione (smentendo quindi il paragrafo che ho appena scritto), ma abbia anche diverse altre funzioni.

In questo video che ho realizzato mostro i due shampoo di cui parlerò anche in questo articolo, quindi non aver paura se non puoi vedere un contributo video in questo momento, e continua la lettura.

E ora: gli shampoo per camaleonte!

Una domanda che tutti si fanno quotidianamente è la seguente: ma perché un camaleonte dovrebbe farsi lo shampoo? Possono prendere i pidocchi? per questo e altri dubbi sarebbe secondo me utile andare a capire quali sono i parassiti più comuni, e come si possa fare per sconfiggerli. Puoi leggere a proposito questo illuminante articolo della World Health Organization (in inglese).

Questa immagine raffigura il miglior shampoo per camaleonte in commercio
Sicuramente il miglior shampoo per camaleonte in circolazione

Una scelta da intenditori

Andiamo al dunque e scopriamo qual è il migliore shampoo per camaleonte al mondo. Ne ho provati centinaia, e alla fine ho realizzato che questo stravagante shampoo alla fragola di The Body Shop ha tutto quello che stai cercando: manterrà infatti la brillantezza della sua pelle senza danneggiarla, e darà al tuo amico camaleonte un delizioso profumo di fragola che sarà l’invidia di tutti gli altri rettili del circondario. Una cosa entusiasmante è che i prodotti di questa marca non sono testati sugli animali, quindi sarete voi a farlo per primi contribuendo al progresso della scienza.

Il problema però è che questa marca non è molto diffusa in Italia, e sarà quindi spesso necessario ordinarla dal vostro negozio di cosmetici di fiducia, oppure ordinabile direttamente tramite internet, magari direttamente da Amazon.

E se non lo trovo?

C’è però una valida alternativa che sicuramente incontrerà il favore di chi non ha modo di cercare soluzioni online: questo shampoo della Sunsilk per ricostruzione intensiva con calcio e cheratina rappresenta una soluzione economica, ma che farà la gioia del vostro camaleonte. Divertitevi dopo a farlo diventare dell’allegra nuance di arancione della confezione!

Ovviamente non è tutto.

Quando si parla di sapone per rettili non si è mai detto abbastanza. Probabilmente vorresti che il tuo prodotto arrivasse nella tua casella postale, senza dover uscire a comprarlo.

La soluzione è a portata di mano: affidati alla grande distribuzione internazionale.

Compra shampoo per camaleonte online

Sicuramente avrai già il tuo negozio online di fiducia (e puoi sempre consultare il guru Aranzulla) ma permettimi di ricordarti qualche opzione possibile:

  • Amazon: il colosso di Bezos ti permetterà di avere il tuo shampoo in pochissime ore se aderisci a Prime
  • Ebay: sconfiggi tutti rilanciando all’ultimo secondo
  • Etsy: affidati ai maker per uno shampoo creativo

E si può sempre fare qualcosa anche con i rimedi della nonna.

A tal proposito, vi invito ad andare a leggere questo altro articolo nel quale vi do una soluzione alternativa con ingredienti che sicuramente avrete a casa.

Crea il tuo shampoo per camaleonte

Adesso tocca a te! Perché non ci dimostri di cosa sei capace e inventi uno shampoo con ingredienti domestici che possano utilizzare tutti gli amanti dei camaleonti?

Se non sai come fare, ricorda le regole d’oro della marinatura:

  • Utilizza un grasso: il migliore resta sempre l’olio extravergine di oliva, sia perché ha un punto di fumo molto alto, sia perché conferisce una piacevole lucentezza e un particolare aroma alla pelle squamosa del camaleonte
  • Utilizza qualcosa di acido: il limone è la scelta più ovvia, ma perché non provare qualcosa di alternativo? Ananas, mandarancio, cedro mano di Buddha, mapo, bergamotto… Le scelte sono innumerevoli, e la tua fantasia farà la differenza.
  • Aggiungi un aroma: qui davvero ti puoi sbizzarrire. Dagli odori più usati in cucina fino ai profumi dei fiori e della frutta, hai davanti a te un universo di possibili combinazioni. Sorprendi tutti con un accostamento ardito ma coinvolgente!

Ci vediamo al prossimo articolo! E ora tutti a fare lo shampoo al nostro amico camaleonte!